occhiali biodegradabili Stella McCartney
Moda e design, Novità 20.05.2019

Ottica e sostenibilità: ecco gli occhiali biodegradabili di Stella McCartney

Stella McCartney, famosa e amatissima stilista inglese, stupisce ancora e lo fa riaffermando la sua forte vocazione ecologista: la secondogenita del mitico cantautore dei Beatles ha infatti lanciato una linea di occhiali biodegradabili. Questi occhiali – disponibili sia in modelli da sole che da vista – sono quindi non solo bellissimi, ma anche estremamente “green”, perfettamente in linea con l’impegno alla sostenibilità che l’imprenditrice porta avanti ormai da tempo nel campo della moda.

Gli occhiali biodegradabili di Stella McCartney

Gli occhiali biodegradabili sono realizzati con il bio-acetato, una versione ecologica dell’acetato che è il materiale generalmente utilizzato in questo settore. Gli occhiali del brand sono già cruelty free e realizzati per mezzo di tecnologie ecosostenibili, ma questa nuova linea elimina completamente l’impiego di materie plastiche derivate da combustibili fossili. Il bio-acetato può essere infatti definito una bioplastica in quanto è un materiale naturale privo di ftalati e composto da acetato di cellulosa (proveniente dal legno) e plastificante (derivato dall’acido citrico): risulta quindi completamente rinnovabile e biodegradabile. Ma a rendere particolari questi occhiali non è solo il fatto in sé del bassissimo impatto ambientale che procurano, ma anche il messaggio che diffondono, volto a sensibilizzare nei confronti delle tematiche relative ad ecologia e sostenibilità. E il costo degli stessi non è poi proibitivo: oscilla infatti, a seconda dei modelli, tra i 250 e i 360 euro.

Il bio-acetato nell’occhialeria

Il bio-acetato è un’invenzione tutta italiana, realizzata dall’azienda Mazzucchelli nel 2011 e a cui è stato dato inizialmente il nome di M94. Il nuovo materiale è stato quindi da subito utilizzato nel campo dell’occhialeria da Gucci e della stessa Mazzucchelli.

Stella McCartney

Stella McCartney ha creato il suo primo abito a 12 anni e a 15 anni ha iniziato a collaborare con lo stilista francese Christian Lacroix. A 24 anni si è laureata al Central Saint Martins College of Art and Design con una collezione che ha presentato nell’ambito di una sfilata a cui hanno partecipato, gratuitamente, anche le modelle Naomi Campbell, Yasmin Le Bon e Kate Moss. Per l’occasione il padre ha composto la canzone “Stella May Day”. Stella ha lavorato poi per le case di moda Chloé e Gucci, per Adidas ed H&M. Oggi il suo marchio è amatissimo ed estremamente gettonato, famoso anche per l’attenzione alle tematiche sociali e ambientali. Di recente ha lanciato, con Adidas, le sneaker vegan realizzate per mezzo della stampa 3D e ha inaugurato a Londra un grande store che è il più sostenibile al mondo.