Occhiali da sole 18.12.2018

Come scegliere la taglia giusta degli occhiali da sole

Molto spesso al momento di scegliere un nuovo paio di occhiali da sole ci concentriamo su diversi aspetti – lenti, colori, montatura, modello – e ne tralasciamo uno che in realtà può rivelarsi fondamentale sia dal punto di vista della funzionalità che dell’estetica: le dimensioni. Anche gli occhiali – da sole, ma anche da vista – sono infatti caratterizzati da taglie e misure che variano al variare delle caratteristiche del volto. Ecco di quali si tratta e come fare a determinarle.
 
 

LE MISURE DEGLI OCCHIALI

Le misure degli occhiali sono solitamente indicate all’interno dell’asta sinistra: si tratta di solito di una sequenza di tre numeri, ad esempio 50 20 145. Il primo numero indica la larghezza della lente e viene definito anche calibro: si tratta quindi del diametro orizzontale della lente stessa misurato in millimetri. Il secondo numero è la larghezza del ponte, sempre espressa in millimetri, e di solito compresa tra i 10 e i 25. Il terzo numero corrisponde alla lunghezza dell’asta, ancora in millimetri, e quindi misura la distanza tra la montatura e l’orecchio a cui l’asta stessa si appoggia per garantire la stabilità dell’occhiale.

 

COME DETERMINARE LA TAGLIA DI UN OCCHIALE

Posto che in molti casi si può intervenire sull’occhiale per adattarlo al meglio al volto di chi lo indosserà, di solito le taglie degli occhiali da sole e degli occhiali da vista si dividono in tre categorie: Small, Medium o Large oppure misura Standard, Piccola o Grande. Tendenzialmente queste misure dipendono dal primo numero indicato all’interno dell’asta e quindi quello che indica il calibro: la taglia più piccola ha un calibro inferiore a 50, quella intermedia ha una larghezza della lente compresa tra 50 e 54 millimetri, la taglia grande supera il 54 di calibro.

 

COME SCEGLIERE LA PROPRIA TAGLIA DI OCCHIALI

Il modo più semplice per determinare quale sia la nostra taglia degli occhiali da sole o da vista è quella di prendere un vecchio paio di occhiali che si adattano bene al nostro volto e che risultano confortevoli da indossare e utilizzare come riferimento le misure che li caratterizzano. Se questo non è possibile perché le misure non sono leggibili o perché non abbiamo un paio di occhiali che ci stanno bene, allora possiamo ricorrere al metodo della carta di credito. Si tratta di una procedura molto semplice: basta prendere una carta di credito, mettersi davanti a uno specchio e posizionarla, in verticale, con un’estremità al centro degli occhi, dove approssimativamente poggerà il ponte degli occhiali. Se il lato più corto della carta si estende oltre la lunghezza dell’occhio, avremo probabilmente bisogno di una taglia piccola; se il bordo della carta coincide con il limite esterno dell’occhio allora la taglia giusta dovrebbe essere quella media; se infine la carta termina prima dell’estremità esterna dell’occhio ci servirà una taglia grande.