come scegliere occhiali da vista uomo
Occhiali da vista 13.03.2019

Occhiali da vista per l’uomo: come scegliere quelli giusti?

Gli occhiali, anche quelli da vista, sono ormai non solo un dispositivo medico per la correzione dei difetti oculistici, ma anche un elemento fondamentale per lo stile e l’estetica, sia per la donna che per l’uomo: fondamentale è quindi sceglierli con cura e attenzione. 

Occhiali da vista uomo: funzionalità

Ormai da diversi anni anche il mercato degli occhiali da uomo si è esteso e specializzato notevolmente, ampliando in modo significativo l’offerta, in particolare per quanto riguarda le componenti moda e design. L’efficacia e la funzionalità devono tuttavia restare al primo posto nei criteri di scelta. Ecco quindi che l’uomo che si appresta ad acquistare un paio di occhiali da vista, una volta che avrà determinato – in seguito alla visita oculistica e alla consulenza dell’ottico – il tipo di lenti più adatte a risolvere il proprio disturbo legato all’apparato visivo, dovrà passare alla scelta della montatura. E anche in questo caso, prima di valutare i fattori relativi all’aspetto dell’occhiale, vanno considerate la praticità e l’efficienza dello stesso. La pesantezza, il materiale e la forma dovranno quindi essere ponderate in base allo stile di vita di ciascuno, alle proprie abitudini, alla quantità di tempo in cui gli occhiali vengono indossati ogni giorno e al tipo di attività che pratichiamo mentre li abbiamo sul volto. C’è poi da considerare se si tratta dell’unico paio di occhiali che abbiamo o se, ad esempio, è il secondo: in questo caso possiamo alternarli e quindi sceglierli in base ai diversi momenti nei quali vengono utilizzati. È bene inoltre concordare con l’ottico un periodo di prova del nuovo occhiale nel corso del quale, grazie all’utilizzo giornaliero, potremo testare efficacemente la bontà della scelta fatta.
 

Occhiali da vista uomo: estetica

Se è vero che anche per l’uomo l’occhiale è sempre di più un complemento importante anche sotto l’aspetto dello stile e delle tendenze moda, è anche vero che dal punto di vista estetico difficilmente un uomo potrà osare e spaziare tra modelli, materiali, colori e finiture quanto una donna.

In generale il modello prescelto deve essere adeguato allo stile e alla personalità di chi dovrà indossarlo: un uomo estroverso e stravagante potrà scegliere anche colori vivaci e una montatura più moderna e originale, l’uomo che ama vestire classico ed elegante dovrà puntare su questo tipo di estetica anche per gli occhiali e potrà osare, ma fino a un certo punto, chi ha un guardaroba prevalentemente sobrio ed essenziale sarà bene che utilizzi gli stessi parametri di scelta anche per l’occhiale da vista.

Innovare e discostarsi almeno un po’ dalle preferenze di sempre non è per forza una scelta sbagliata, ma va fatta con prudenza: il rischio, passato l’entusiasmo iniziale, è quello di ritrovarsi con un paio di occhiali che ci sembrano inadatti, ma che dobbiamo comunque indossare tutti i giorni e per di più in una zona inevitabilmente caratterizzante ed esposta come il viso.

In generale dimensioni, forma e colore degli occhiali vanno scelti poi considerando le caratteristiche del volto e dei capelli. La regola base da tenere presente è che l’occhiale deve sempre bilanciare particolarità ed eventuali sproporzioni e imperfezioni: chi ad esempio ha un volto piccolo dovrà scegliere un modello proporzionato, per i visi allungati sono da preferire montature che si estendono in larghezza piuttosto che in lunghezza, per i volti tondi vale il contrario.

Per maggiori approfondimenti sull’argomento: “Occhiali da vista: come scegliere quelli giusti”.